I Buoni consigli


CARRELLO   

CAMICIE Uomo
CINTURE Uomo
PELLETTERIA
ACCESSORI

Cinture
PortaChiavi
PortaFogli
PortaCarte
PortaSoldi e Carte
PortaPassaporto
PortaDocumenti
PortaCellulare
Cravatte

Prezzi
Domande?
Alcuni clienti Holl

Acquistare Camicie SU MISURA
Acquistare Camicie EXPRESS
Acquistare CINTURE
Acquistare ACCESSORI


In un mondo in cui l’immagine è diventata di enorme importanza, il vestire rappresenta di conseguenza, un aspetto altrettanto rilevante. La sempre crescente attenzione all’abbigliamento va ricercata con una certa classe fatta di semplicità e originalità, senza eccessi e assurde ricercatezze che potrebbero al contrario, condurre al kitsch.

Il nostro consiglio è quindi quello di prendere come riferimento il vestire classico, sul quale orientare le proprie scelte. Il raggiungimento dell’eleganza e raffinatezza di stile sta nel riuscire ad abbinare piccoli dettagli e non nell’eccentrico che è soltanto un originalità non bella.

Per vestire con gusto, bisogna prima di tutto conoscersi bene; sapere quali colori, tonalità, sfumature, ma anche modelli stanno meglio indosso alla nostra persona. Analizzando bene i nostri pregi e difetti fisici, potremmo riuscire a risaltare i primi e nascondere gli altri.


Le Giuste misure
Esaminiamo dettagliatamente le proporzioni degli elementi caratterizzanti della camicia:

Il Colletto

Considerato come il protagonista, il colletto rappresenta personalità e stile. Quando indossiamo una camicia sotto una giacca, il colletto è la sua unica parte visibile e quindi caratterizzante.

Il colletto abbottonato, deve avere una circonferenza tale da permettere al capo di ruotare comodamente. Questo si può calcolare considerando un dito fra la circonferenza del collo e quella del colletto della camicia.

La sua altezza inoltre secondo i canoni classici, deve sporgere dal collo della giacca di circa un centimetro e mezzo per evitare che la cravatta annodata non risulti troppo sporgente sulla nuca.

Le Maniche
Queste devono avere una lunghezza tale da permettere ai polsini di fuoriuscire dalla maniche della giacca di circa un centimetro, anche a braccio piegato.
Il polsino quindi deve coprire l’articolazione del polso, appoggiando sull’attaccatura del pollice.

I Polsini
I polsini possono essere di diversi tipi; innanzitutto la prima classificazione avviene fra quelli abbottonati e quelli con la chiusura con gemelli. I polsini normali sono alti solitamente 5 cm circa e possono differenziarsi dalla forma degli angoli, a volte squadrati, a volte arrotondati o smussati. Questi possono essere chiusi da un bottone oppure da due, cuciti orizzontalmente. I polsini da gemelli, sono generalmente più lunghi dei precedenti; in genere 12 cm, per poi essere piegati e raggiungere una lunghezza di 6 cm. Meno formale, è invece il polsino normale che presenta la chiusura a gemelli. I polsini, comunque essi siano, dovrebbero essere aderenti, ma non troppo stretti sul polso.

La Tasca
Inizia ad apparire sulle camicie solo nei primi anni del novecento, e sembra che il suo arrivo derivi dalla scomparsa dei gilet, i quali erano invece dotati di tasca.
La tasca può essere di forma quadrata o rettangolare, con angoli inferiori retti o arrotondati; può inoltre essere a soffietto oppure chiusa da una patella, abbottonata a vista o non. Di solito la tasca si trova sulla parte sinistra della camicia, ma esistono camicie anche a due tasche, o addirittura più, pensando per esempio a quelle militari.

Le Cifre
Le iniziali ricamate sulla camicia, sono indubbiamente un particolare distintivo per chi le indossa. L’uso di marchiare con le proprie cifre, deriva dall’antica necessità di contraddistinguere una proprietà.

Costruire una Camicia Holl